Chi strilla prima, chi durante….

C’è chi ha urlato da queste pagine, ed è stato accontentato, ma solo per mancanza di altri leoni. C’è chi invece ha urlato durante la partita, da fuori campo, rompendo gli zibidei a tutti e 10 i contendenti. Inutile dire chi fosse l’urlatore, autopromossosi allenatore di una squadra di muratori rossi, ed anche per questo auto escluso dalla tenzone del … Continua a leggere

La via dell’umiltà

Il buon Rinho, di ritorno dai fasti congressuali, sceglie l’azzardo, e si costruisce una squadra sulla carta molto più debole: il povero Marco in porta, e poi Liga, er pantera ed il capitano. Dall’altra parte il sempre più sicuro Sapo, Brusco, sandrino, Gianfry e l’eroico Pupone, sfuggito alle grinfie della polizia inglese. Infatti, dopo 10 minuti, i Rinho boy’s erano … Continua a leggere

cose che capitano

Le assenze contemporanee del mitico Rinho  e dell’unico Capitano da noi riconosciuto, per improrogabili motivi di lavoro ( !!  ) hanno di fatto costretto i giovani leoni ad un turno di riposo. A ciò si sono aggiunti anche i postumi del viaggio inglese del Pupone nostro ( l’avrà sdoganato tutto l’armamentario che aveva intenzione di acquistare ? ) ed il … Continua a leggere

Trentacinque

Giovedì quadrangolare, declassato a triangolare per festeggiare il genetliaco der Pupone. Il solito Rinho si fa la squadra per vincere, ma viene beffato dal campo e dall’emozionato Pupone, prossimo anche alla trasvolata in terra d’oltremanica. Rivince il torneo la squadra der Capitano, un mix di esperienza e di sostanza. Secondi la squadra di gianfry…… Minipartite belle e combattute, con le … Continua a leggere

Meno male che Liga cè

Reduci da varie Pasque, bagnate o meno ma tutte belle grasse, i leoni sono scesi in campo con queste formazioni: i rossi con sapo, Rinho, Iannilli 2 e 3 ed il ritorno del grande Brusco i gialli con marco ibra, giulio l’aquilotto, sandro pao, gianfry e Liga. Malgrado l’ennesimo plateale tentativo di Rinho di acchittarsi la partita, i gialli resistono … Continua a leggere

Neanche fosse per lo scudetto

Neanche ci fosse in palio lo scudetto, alcuni leoni giallorossi giocano le partite come fosse l’ultima del campionato… In questo eccelle il mitico Rinho Cicinho, unico uomo al mondo a vedere sempre il fallo di mano a favore della sua squadra a prescindere dalla distanza, dalla posizione del giocatore e quant’altro. Per quanto abbia quasi sempre ragione,  a volte questo … Continua a leggere

verso la primavera

Arriva la primavera, anche se il campo è ancora duro e la sera è ” freschetto “. Assente il capitano per impegni lavorativi (ogni tre anni tocca pure a lui) e con Rinho intruppato nel traffico romano, i rossi si schierano con i residui 2 Iannilli, Mimmo e Marco portiere/difensore. I gialli con Gianfri, Sandro Pao, Francesco, il Cortese Michele … Continua a leggere

Francesco giullare di Dio

Beh, quando ce vò ce vò. Tutti sanno che lo critico spesso in campo, perchè eccede in egoismi, rientra poco e non si sacrifica. Ma stavolta da solo ha trascinato i gialli ad una travolgente vittoria, segnando dopo 3 secondi 3 e poi tirando da dx a sx, coprendo in difesa e fornendo anche qualche assist. Oddio, i rossi, rispetto … Continua a leggere

Un giovedì di doni….

Formazioni come quelle annunciate. Rinho Mourinho sceglie questa volta il giallo, blinda la difesa con Marco, ormai unico portiere rimasto, e Brusco, lasciando l’attacco alla Famiglia del Capitano. Dopo 10 minuti, complici doni sotto porta proprio della famiglia, i rossi sono avanti 4 – 1. Sembra una partita in discesa, con Francesco in gran spolvero e il solito Giulio a … Continua a leggere

Leoni da salotto

E’ bastata la minaccia di una spolverata di neve e 4 frappe per un fuggi fuggi generale. Al mister il compito di dichiarare quanti erano disponibili a giocare… per gli altri l’appellativo di ” leoni da salotto “ salvo certificazione di  disponibiità sottoscritta dalla moglie (vale anche fidanzata e amante )